Risorsa

Il progetto RISORSA (RIutilizzare gli Scarti ORganici: verso la Sustainable Agriculture), finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR Campania FESR 2014-2020, ha per obiettivo la realizzazione di un dispositivo/contenitore, finora presente sul mercato come prodotto in polistirolo (polimero sintetico ottenuto dai combustibili fossili), però realizzato in materiali di origine vegetale, di scarto e facilmente biodegradabili.

Il progetto RISORSA è proposto dalla Società Cooperativa TerrAmore e vede Eng4Life come coinvolto in qualità di consulente, insieme al Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Salerno.

 

GLI OBIETTIVI

Il progetto RISORSA, se realizzato, avrà un grande impatto sulla riduzione del consumo di risorse energetiche (i costi di estrazione dei combustibili fossili, di sintesi dei polimeri e di lavorazione degli stessi), e al contempo consentirà di ridurre i rifiuti dell’attività agroalimentare (gli sfalci di vegetazione e anche lo stesso compost, che in molti casi diventa un rifiuto perché prodotto in quantità non assorbibili dalle necessità agricole). Non è trascurabile inoltre l’impatto che il progetto avrà sulla immissione di rifiuti nell’ambiente perché, sebbene le seminiere in polistirolo usate non vengano immesse direttamente nel terreno (con una onerosa richiesta di ore-uomo lavorative per il trasferimento delle piantine), in ogni caso una frazione non trascurabile delle stesse, per fenomeni di rottura ed erosione, finisce nei suoli agricoli (frammenti di plastica ma anche microplastiche che poi, durante l’irrigazione, vengono dilavate e possono arrivare in falda).

Il progetto si sviluppa pienamente all’interno del dominio tecnologico-produttivo “Biotecnologie, Salute dell’Uomo, Agroalimentare” della RIS3 Campania. In particolare, nell’ambito di intervento “Packaging, biorisanamento del territorio e gestione efficienze delle risorse per l’agro-industria” si possono identificare due traiettorie tecnologiche nelle quali il progetto ha le principali ricadute: sia lo sviluppo di nuovi materiali da imballaggio, e dunque “Materiali di imballaggio innovativi meno invasivi, protettivi e riutilizzabili (BA06)”; sia la valorizzazione di scarti di produzione e dunque “Sviluppo di tecnologie e processi per la valorizzazione degli scarti di produzione (BA08)”.

È evidente come la realizzazione di un dispositivo/contenitore, finora presente sul mercato come prodotto in polistirolo (polimero sintetico ottenuto dai combustibili fossili), però realizzato in materiali di origine vegetale, di scarto e facilmente biodegradabili, costituisca la realizzazione pratica della traiettoria BA06 “materiali innovativi meno invasivi”, dato che a) consente una economia di combustibili fossili; b) consente lo smaltimento di materiale di scarto; c) consente di non introdurre nell’ambiente materiali potenzialmente dannosi. Allo stesso tempo gli obiettivi della traiettoria BA08 “valorizzazione degli scarti di produzione” vengono completamente soddisfatti dal riutilizzo dei materiali che costituiscono scarti di produzione (gli sfalci di vegetazione ma anche lo stesso compost).

Costo complessivo del progetto: 570.175,00 €

Contributo finanziario: 328.667,50 €

Eng4Life nel progetto RISORSA è uno dei consulenti